Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone

Massimo Ghini,Francesca Chillemi e Cesare BocciDopo tante parole finalmente i fatti. Miss Italia 2013 si farà. Accordo raggiunto tra LA7 e la Miren Srl di Patrizia Mirigliani, proprietaria del concorso. La serata evento, in diretta da Jesolo, condotta da Massimo Ghini con la partecipazione di Cesare Bocci e Francesca Chillemi. La finale della 74esima edizione di Miss Italia sarà trasmessa da La7. Il celebre e popolare concorso di bellezza, che elegge ed incorona ogni anno la ragazza più bella d’Italia, andrà in onda in diretta dal PalaArrex di Jesolo domenica 27 ottobre alle 20.45.

Patrizia Mirigliani ha vinto, contro tutti e tutto una battaglia che l’ha vista sotto attacco per tutta l’estate. Prima la rinuncia ufficiale alla trasmissione del programma da parte della Rai per motivi ancora oscuri. Poi l’attacco sferrato dalla Presidente della Camera Laura Boldrini che si era detta rallegrata per la cancellazione dal palinsesto RAI affermando “Si tratta di una scelta moderna e civile. Spero che le ragazze italiane possano avere altre possibilità per farsi apprezzare che non quella di sfilare con un numero addosso”. Mediaset ad agosto rifiuta gentilmente. Si arriva così a parlare di La7. Ai primi di settembre l’accordo sembrava cosa fatta ed invece salta l’ufficialità. A gettare benzina sul fuoco arrivano anche le dichiarazioni ostili di Enrico Mentana, direttore del TG di La7, che a proposito di Miss Italia sostiene “Anche no, grazie!” dimenticando di averne  sposata una, Michela Rocco di Torrepadula vincitrice nel 1987.

La Mirigliani ha avuto anche sostegni pubblici importanti. Uno su tutti quello di Fiorello, che a seguito delle dichiarazioni di Laura Boldrini l’ha definita “Snob ed ipocrita!“. Parliamoci chiaro. Miss Italia non ha mai fatto del male a nessuno e mai lo farà. Si è troppo sentito parlare di discorsi sul corpo della Donna e sullo svilimento della figura femminile. Io sto con le parole della Mirigliani la quale ha sempre sostenuto che le ragazze che partecipano a Miss Italia non sono ne mute, ne svestite. Anzi, il concorso da sempre si fa portavoce di messaggi sociali importanti. Ad esempio negli ultimi tre anni la fascia Miss Forme Morbide, ha sdoganato la taglia, permettendo anche alle taglie sopra alla 44 di partecipare alle selezioni. Un chiaro segnale di rivoluzione culturale, visto che il sistema moda considera taglie “curvy” quelle sopra la 44. Madrina della fascia per il secondo anno consecutivo è Elisa D’Ospina, Top Model Curvy internazionale, writer per Vogue.it e Leonardo.it e da anni impegnata nella lotta contro i disturbi alimentari. ”Deve essere l’inizio di una nuova era, dove la donna non sia più schiava della taglia che indossa!” sono queste le dichiarazioni di Elisa D’Ospina.

L’appuntamento è quindi per domenica 27 ottobre alle 20.45 su La7.

di @alessandrinigen

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Email this to someone